Una vita per la Patria 2016 - intervento del Vice Brigadiere (cong.) Vincenzo Cuccia - Arma dei Carabinieri
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - medaglia d’argento al valor militare e croce d’onore del premiato Vice Brigadiere Vincenzo Cuccia - Arma dei Carabinieri
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - Col. Guido De Masi - Vice Comandante Legione Carabinieri Emilia-Romagna, Marco Vagnozzi - Presidente Consiglio Comunale di Parma, Antonio Salvatore Rustico Procuratore della Repubblica di Parma
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - intervento del Col. Guido De Masi - Vice Comandante Legione Carabinieri Emilia-Romagna
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - targa del Premio Nazionale 2016 - Vice Brigadiere (cong.) Vincenzo Cuccia - Arma dei Carabinieri
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - consegna del riconosciamento anno 2016 al Vice Brigadiere (cong.) Vincenzo Cuccia - Arma dei Carabinieri da parte dei Presidenti delle due associazioni
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - momento della cerimonia 2016
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - foto ricordo del Vice Brigadiere (cong.) Cuccia con Autorità e rappresentanza dell'Arma dei Carabinieri
immagine non disponibile
Una vita per la Patria 2016 - foto ricordo della cerimonia anno 2016
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
immagine non disponibile
Arrow
Arrow
Slider

UNA VITA PER LA PATRIA

Il Premio nazionale “Una Vita per la Patria” nasce su iniziativa congiunta della Sezione di Parma dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra (A.N.M.I.G.) e dell’Associazione Culturale “Libertà Parmigiana”, che ne detengono la titolarità esclusiva. In tal modo le due Associazioni, rigorosamente apartitiche ed espressione della società civile, vogliono rendere testimonianza pubblica e tangibile al valore e allo spirito di sacrificio di chi, servendo la Patria in armi, è rimasto ferito riportando gravi e permanenti menomazioni fisiche mentre operava in missione di pace all’estero o per difendere, anche dentro i confini nazionali, la sicurezza collettiva dalle minacce immanenti del nostro tempo. La sede del premio, avente cadenza annuale, è Parma. [...]

Leggi